Discussione:
x Leonardo - copia del msg 20/2: Il Sciocchezzaio
(troppo vecchio per rispondere)
Flex
2004-02-24 01:40:08 UTC
Permalink
Visto che non ho avuto seguito ho pensato che forse la mia risposta era
stata poco notata nel marasma generale del newsgroup, percio' posto una
copia del messaggio in questo thread piu' recente e meglio visibile:

"Leonardo Mani" <***@tiscali.it> wrote in message news:***@mygate.mailgate.org...


Ciao Leonardo mi fa piacere che rispondi qui
Vorrei scusarmi principalmente con le persone che ho "PLACCATO".
era una battuta
E' vero che se aveste letto il test fatto da Fedeltà del Suono, e che si
trova nel N° 105 della stessa rivista, non avreste avuto i dubbi circa
la Società G.A.S.
non l'avevo letto e infatti ho chiesto che relazione c'era tra le due cose,
non sapendolo.
Dubbio risolto.
E' VERO CHE IO CAPISCO BEN POCO SUI COMPUTER, QUINDI SE QUALCUNO DI VOI
MI AIUTA A CAPIRE COSA E COME DEVO CERCARE SUL SITO "ANGELFIRE" GLI
Non c'e' nulla di particolare se non una paginetta "temporanea" con lo scan
di due pagine del tuo depliant relative ai Topper e al Disc Cleaner e il
trafiletto relativo alle "vibrazioni degli elettroni".
E' solo un sito che uso per "mostrare" agli amici di cosa sto parlando
quando devo esprimermi con immagini di qualsiasi tipo (non riportabili qui).
sopra, ed infine far guadagnare la mia azienda aggiungendo quello che
semplicemente si chiama "sano utile aziendale".
E' giusto e sacrosanto considerare che i rivenditori/importatori abbiano
spese maggiori e questo va ad incidere sicuramente sul prezzo finale.
Ad alcuni di noi sembra pero' che questo divario risulti a volte un po'
eccessivo, tutto qui.
D'altronde siamo in un libero mercato e mi sembra che in quanto consumatore
io abbia il diritto di criticare, anche insieme agli amici, quando un prezzo
mi sembra eccessivamente alto, esattamente come il rivenditore ha il diritto
di appore sul cartellino il prezzo che gli pare.
Questo vale per i finali SAE/ATI come per moltissimi altri prodotti,
beninteso ! Potrei fare un lungo elenco di marchi che e' possibile
acquistare all'estero risparmiando una differenza considerevole rispetto al
prezzo italiano.
Cio' che a volte ci chiediamo qui e' come mai tale differenza sia SEMPRE a
sfavore del prezzo italiano, persino per certi marchi costruiti... in Italia
ed importati (quindi con tutti gli oneri del caso) in America !

Comunque al di la' del prezzo piu' o meno condivisibile (e comunque per
l'acquirente e' soggettivo) mi ha fatto piacere vedere che qualcuno si e'
preso la briga di far conoscere al mercato italiano gli eccellenti
amplificatori ATI, e' una cosa che avevo auspicato 2 anni fa quando
"scoprii" questo marchio americano ma allora nessuno in Italia se ne
occupava (bisogna dire che allora c'era ancora la vecchia serie "1500" che
era meno attraente dell'attuale serie 1800-3000).
Francia ed in Germania e ragionate ancora un poco. Purtroppo non sempre
In Germania praticamente tutta l'alta fedelta' costa meno, a volte la
differenza e' alta (e conviene comprare la') altre volte e' risibile. Stessa
cosa per televisori, video, elettronica di consumo in genere.
Eppure hanno l'Euro anche loro.
La totalita' degli apparecchi (compresi gli altoparlanti sciolti) che ho in
casa in questo momento e' stata acquistata in Germania o in Paesi piu'
lontani, a parte un paio di AM-Audio del '92. E non sono l'unico: un
motivo ci sara'.... :-)
Che poi qui in Italia si debbano pagare piu' tasse e balzelli, siamo
d'accordo tutti ! (e quindi i rivenditori partono svantaggiati).
E' vero che quelli sono i prezzi IVA compresa, come quasi sempre sono i
Ottimo, meglio cosi'. Dato che non c'era scritto, era rimasto un dubbio.
E' vero anche che se volete che il flusso di elettroni si sposti, dovete
"naturalmente" pensare a delle vibrazioni. Non sono certo vibrazioni
misurabili dalla scala Mercalli, ma ci sono. Se volete ne possiamo
discutere in maniera semplice, ma approfondendo un poco di più il
problema, senza far perdere l'altro occhio al caro professore.
Non sono vibrazioni misurabili, e basta.
Tra l'altro ti faccio una domanda: in assenza di segnale (cavo scollegato e
appoggiato sul tavolo) secondo te le "vibrazioni" sono ancora presenti ?
Non voglio sembrare saccente, per carita'. Io ho un tono polemico di natura
che traspare anche nei miei scritti, ma non credo di essere uno "che se la
tira", anzi ammetto di essermi scordato tante cose della fisica studiata in
passato e di non essere mai stato particolarmente ferrato in materia.
Ma ti posso assicurare che cio' che stai scrivendo e' errato: puoi captare
tutte le vibrazioni che vuoi, ma la causa non potra' essere quella da te
citata.
Non ho pero' intenzione ne' tempo di imbarcarmi, qui e ora, in una
disquisizione senza fine (perche' tale diventerebbe quasi sicuramente)
sull'argomento: se vuoi verificare quanto sto sostenendo, rivolgiti ad un
vero docente di fisica (basta recarsi presso una qualsiasi universita') e
poni a lui queste domande: egli sara' in grado molto, ma molto piu' del
sottoscritto di chiarire anche con dimostrazioni matematiche il come e il
perche' di tutto questo. Potrebbe anche accadere che dia ragione alle tue
teori, chissa': in tal caso saro' io ad aver imparato qualcosa di nuovo !
E' vero anche che sia i Topper come il DisClear funzionano, non è certo
per merito mio, ma se usati con attenzione e seguendo le leggi della
fisica che regolamentano gli effetti sia delle onde stazionarie che le
strutture molecolari, danno dei buoni risultati. Non ho mai raccontato
Qui vale lo stesso discorso di cui sopra.
Si parla di strutture molecolari: ebbene che venga allora spiegato come e
perche' la "macchinetta" puo' avere un effetto benefico su tale struttura, e
come questo influisce sul suono.
Vediamole una buona volta, queste leggi della fisica che regolamentano le
strutture molecolari: una volta analizzate, capiamo come funziona il Disc
Cleaner.
La "spiegazione" addotta nella pagina da te pubblicata ti posso assicurare
che e'.... aria fritta e con le leggi della fisica ci azzecca molto poco: e
non lo dico solo io.
Se non ti fidi di me, che in effetti non ho voce in capitolo e potrei
scrivere pure io una quantita' di sciocchezze, possiamo fare come ho scritto
sopra: rivolgiamoci ad un "vero esperto" che possa dare un giudizio
obiettivo e soprattutto competente sull'argomento.
Posso occuparmi io della cosa, molto volentieri.
balle e vi dico anche adesso a tutti voi, se volete utilizzare una bici
da pista per fare il cross, avrete dei problemi, così con il Topper, non
serve a nulla se NON ci sono onde stazionarie, NON serve a nulla se la
Il Topper e' semplicemente un peso che viene attaccato (con il biadesivo, se
ho ben capito, oppure semplicemente appoggiato) ad una superficie.
Ovvio che tale superficie, trovandosi con una massa aggiuntiva concentrata
in alcuni punti, spostera' in basso la sua frequenza di risonanza
caratteristica ed inoltre diminuira' l'eventuale tendenza a vibrare (nel
caso ad es. di vetri di finestre, coperchi di elettroniche, etc...) dato che
l'energia richiesta per innescare la vibrazione sara', a parita' di ampiezza
del moto oscillatorio, superiore dal momento che la massa e' aumentata.
In questo senso, il Topper "funziona".
Il problema e' che questo vale per QUALSIASI massa aggiuntiva, che sia un
cubo di piombo grezzo oppure un oggetto carino e "modellato" come il Topper,
tra l'altro con un profilo che ricorda gli "Schroeder diffuser" solo che
qui... non c'entra (e non serve !) a niente !
Quel "profilo" pero' fa molto "esoterico" ed ovviamente viene fatto pagare
(il cubo di piombo lo pago meno di sicuro) ma e' del tutto inutile,
garantito.
In piu', qualsiasi cubo di piombo di massa SUPERIORE al Topper avra' un
effetto riduttivo sulle vibrazioni certamente maggiore.
Percio' perche' limitarsi a 3 Topper, quando qualsiasi "peso" di valore
superiore funzionera' ancora meglio ?
L'unico vantaggio dei Topper e' che... sono carini :-)
Infine: una volta ridotte le vibrazioni caratteristiche dei coperchi delle
elettroniche, resta tutto da dimostrare che questo possa avere una qualche
influenza benefica sul suono nel caso che l'elettronica sia un
amplificatore, un convertitore, addirittura un sintonizzatore.
Qui potremmo discutere all'infinito: l'unica cosa certa e' che NON sono
state mai fatte prove in "condizioni controllate".
Condizioni controllate non significa ovviamente un gruppetto di audiofili
con la benda sugli occhi che dice si' ora il coperchio e' smorzato, no ora
non lo e' piu', etc....
E' vero che ci sono in circolazione ciarlatani, uno potrei essere
anch'io, mi piacerebbe di più se invece di dirlo di nascosto, mi fosse
detto in maniera onesta dandomi così la possibilità di difendermi.
Piu' onesta di cosi'.... non mi pare di essermi nascosto :-)
Se invece per "nascondersi" intendi non pubblicare su questi NewsGroup nomi
e cognomi e
indirizzi email, e' una buona abitudine praticata quasi da tutti qui per il
semplice motivo che questi gruppi di discussione pubblici sono scannati
notte e giorno da software automatici che fanno incetta di indirizzi email
per poi spammarli di pubblicita' non richiesta. La privacy qui e' un
concetto relativo.

Lo stesso messaggio comunque, giusto per
informazione, l'ho postato anche in altri forum piu' o meno
noti, dato che partecipo almeno ad una decina tra forum, mailing list e
gruppi di discussione sparsi in Italia e in America.
E' vero che è difficile fare qualcosa per diminuire il numero dei
ciarlatani come me, ma se invece di parlarne nella maniera che tu hai
utilizzato, ne parli onestamente e francamente con altri, mettendo però
anche te in discussione, vedrai che tante cose miglioreranno.
A questo punto spiegami che "maniera" avrei utilizzato: ho espresso il mio
parere, pubblicamente e direi molto serenamente.
Io sono SEMPRE in discussione ogni qual volta scrivo qualcosa qui: scrivere
pubblicamente implica AUTOMATICAMENTE mettersi in discussione, e questo vale
sia per chi scrive un messaggo su un forum sia per chi stampa un depliant e
lo distribuisce in giro: anche questo implica mettersi in discussione e
quindi non vedo perche' tu ci debba "restare male" se tra tutti i lettori
del tuo "messaggio" (il depliant di carta stampata, in questo caso) c'e'
qualcuno che esprime parere contrario ed esprime delle critiche !!
Quando io scrivo una mia idea su questo forum e' come se stampassi un
depliant come il tuo e lo distribuissi in giro: a volte ricevo delle
critiche ! E' ovviamente successo in passato, e non mi sono mai stupito di
cio': ho proseguito le discussioni, a volte ho tagliato corto, a volte le
discussioni si sono risolte in un nulla di fatto (ciascuno con le proprie
idee) a volte ho fatto cambiare idea all'interlocutore, a volte io ho
cambiato idea !
Sull'esistenza dei clarlatani in un campo "delicato" come quello
dell'elettroacustica che da un lato richiederebbe grandi conoscenze teoriche
di base (come tutti i settori tecnologici) mentre dall'altro lascia
abbondante spazio a chi non le ha, a causa della semplicita' realizzativa
(apparente) degli apparecchi ad essa correlata, non ho mai cambiato idea e
continuo a sostenere il mio punto di vista.
E' vero che il Disclear funziona, non è una mia impressione. Posso
essere d'accordo con molti di voi per essere scettico, ma quando hai la
possibilità di fare e rifare una serie di prove a confronto, poi ti devi
Ammettiamo a questo punto che "funzioni": questo non giustifica le
sciocchezze che ho letto sulla pagina relativa del depliant.
In ogni caso, SE funziona, NON funziona A CAUSA di un campo magnetico ne'
per il "rilassamento dei materiali stressati" all'interno del disco".
Su questo non ho dubbi ma come detto, se non mi credi, puoi sempre
consultare un esperto.
Ma che sia un vero esperto (almeno un docente di fisica universitario), non
un fanfarone.
arrendere alla realtà. E' stato un poco come il The Mat, altra presa per
i fondelli, all'inizio mi sembrava stupido proporre un "tappetino" per i
Il mat per i cd non mi pare che fosse stato considerato una presa per i
fondelli: infatti molti lettori cd hanno il "clamp" che usa lo stesso
principio.
problema, insieme al cliente, poi se le cose non vanno come si deve,
anche se il prodotto funziona, lo ritiro senza far rimettere soldi.
Questo ti fa onore ed e' un comportamento corretto.
D'altra parte in altri forum ho avuto modo di leggere commenti sulla tua
correttezza di rivenditore, al contrario di certi elementi presenti qui che
usano questi newsgroup come pascoli per fare pubblicita'.
E' vero che possiamo parlare anche di buona fede, ma non ne posso
parlare io, sarei sempre in buona fede, quindi sarei un cattivo giudice.
Come da me gia' scritto subito in coda al mio primo messaggio, ti ritengo in
buona fede: suppongo che le cavolate riguardanti la "teoria" del DiscClear
non le abbia scritte tu ma ti sia limitato a riportarle.
Io ovviamente criticando questi scritti critico il tuo depliant perche' e'
quello che mi e' arrivato, poi non posso sapere se cio' che vi e' scritto e'
farina del tuo sacco oppure del costruttore del Clear (per l'utente che
legge comunque non conta molto: il prodotto e' sempre "rappresentato" da te
cosi' come cio' che vi e' scritto).
Ho detto tante cose vere e se è vero il vero anche il falso è vero,
quindi quante cose false dovremmo affrontare per trovare un giusto
equilibrio???
Per carita' non intendo dire che tutta la tua carriera sia fatta di
sciocchezze !
Come gia' spiegato sopra, se tu prendi un prodotto in rappresentanza e ne
riporti pubblicamente i commenti del costruttore e questi sono delle
sciocchezze, ogni critica in proposito viene rivolta prima di tutto a te.
Poi essendo tu magari piu' un rivenditore e meno un tecnico (o meglio, un
teorico) e' comprensibile che non stai li' ad analizzare tutto cio' che ti
viene passato dai fornitori per valutare se sono sciocchezze o meno, le
riporti cosi' come sono.
Ma devi anche capire che se un utente legge il depliant e vuole esprimere
delle critiche su quanto letto, non si prendera' la briga di andare a vedere
se le hai scritte tu oppure il produttore dell'oggetto.
Lo scritto era l'oggetto della critica, non il tuo lavoro e la tua
professionalita' di commerciante.
Pero' ricordiamoci sempre che un buon commerciante non e' (e non deve per
forza essere !) necessariamente un buon "tecnico": se lo fosse, magari
selezionerebbe di piu' cio' che i produttori scrivono.
Vorrei fare un piccolo appunto a chi di voi si è esposto, secondo me, un
po troppo. Non accusare nessuno se non puoi dare a questo "nessuno" la
possibilità di difendersi. Non è molto importante nel mio caso, ma è
La possibilita' c'e' in quanto questo come altri sono forum pubblici aperti
a tutti e, come puoi vedere, aperto anche a te, ci mancherebbe.

La possibilita' di difenderti l'hai sicuramente molto piu' qui dove ho
scritto il messaggio, rispetto ad una conversazione privata a voce tra me e
un gruppo di amici audiofili chiusi in una stanza di ascolto a casa di
qualcuno dove tu sicuramente non potrai accedere :-) Ti pare ?
solo nella nostra vita che se vogliamo essere rispettati, la prima cosa
da fare è quella di rispettare i diritti degli altri, qualsiasi essi
siano.
caro Leonardo NON MI PARE DI AVER CALPESTATO I TUOI DIRITTI.
Dal momento in cui tu ti assumi la figura di commerciante o "pubblico
venditore" e scrivi testi che vengono divulgati di tua volonta' (il
depliant) DOVRESTI ASSUMERTI il rischio che una o piu' persone esprimano
critiche ai tuoi scritti e/o non condividano i tuoi prodotti e/o i tuoi
prezzi di vendita.
Dire che il cappuccino che fanno al bar all'angolo fa schifo e costa troppo
NON SIGNIFICA LEDERE I DIRITTI DEL BARISTA.
Tu hai diritto di vendere cio' che vuoi al prezzo che vuoi, ma io
consumatore ho il diritto di scrivere le mie opinioni e DIVULGARLE come e
quanto voglio, esattamente come sei libero di fare tu con i tuoi deplianti
pubblicitari o informativi.
Io sono pronto a ricevere critiche su quanto ho scritto (e mi pare che stia
accadendo :), e tu ? Non c'e' niente per cui "prendersela"...

L'avvento di internet ha fatto si' che le opinioni dei consumatori possano
venire espresse a decine di migliaia di utenti anziche' solo ai 4 o 5 amici
che si ritrovano al bar: questo e' solo un bene, so che a molti commercianti
da' molto fastidio ma questo fa parte di un sacrosanto processo di
globalizzazione ed aumento della concorrenzialita' dei mercati. E per
fortuna che e' cosi' !

Alessandro


P.S.: "E' esattamente questa la causa degli incidenti, NON la velocità."
Su questa affermazione, invece, mi trovi completamente e incondizionatamente
d'accordo !
Levatemi i limiti dalle autostrade !
Massimo Massetti
2004-02-25 16:34:23 UTC
Permalink
Post by Flex
Visto che non ho avuto seguito ho pensato che forse la mia risposta era
stata poco notata nel marasma generale del newsgroup, percio' posto una
Non so. L'ho avvisato via mail della presenza di messaggi di suo interesse
(per la correttezza che ha chiesto), ma probabilmente la conversazione non
e' piu' di suo gradimento.

Ciao!
Esprit - Savona
2004-02-25 17:06:47 UTC
Permalink
ma probabilmente la conversazione non e' piu' di suo gradimento.
Rispondere, alle domande, *non* e' di suo gradimento.;-)
--
Silvio Zunino
Massimo Massetti
2004-02-25 17:22:05 UTC
Permalink
Post by Esprit - Savona
ma probabilmente la conversazione non e' piu' di suo gradimento.
Rispondere, alle domande, *non* e' di suo gradimento.;-)
Soprattutto se razionali e circostanziate :-)

Ciao!
Flex
2004-02-27 11:48:38 UTC
Permalink
Post by Massimo Massetti
(per la correttezza che ha chiesto), ma probabilmente la conversazione non
e' piu' di suo gradimento.
....e questo la dice lunga sulla "serieta'" del personaggio ma soprattutto
sulla serieta' degli oggetti che propone !!
Esprit - Savona
2004-02-27 12:53:16 UTC
Permalink
Post by Flex
....e questo la dice lunga sulla "serieta'" del personaggio ma soprattutto
sulla serieta' degli oggetti che propone !!
Proprio ieri, un amico, mi ha "sponsorizzato" The Mat: 27¤...
--
Silvio Zunino
Leonardo Mani
2004-02-28 02:00:50 UTC
Permalink
Post by Flex
Visto che non ho avuto seguito ho pensato che forse la mia risposta era
stata poco notata nel marasma generale del newsgroup, percio' posto una
era una battuta
LM - TU LE CHIAMI BATTUTE FRASI DEL GENERE??????????? COME

"""""""""""""Roberto, apprezzo la tua solidarietà (sicuramente in buona
fede) al personaggio in questione, ma senza vanità alcuna vorrei farti
capire che personalmente ho una conoscenza ferrata nella fisica,
specialmente quella elettroacustica, e l'unico modo in cui riesco a
valutare chi mi viene a raccontare (peggio, a scrivere) le caz**te che
ho "ritagliato" e riportato sul web, è quello del classico truffatore
che un tempo girava per i villaggi su un carro vendendo unguenti per la
ricrescita dei capelli e per curare la vecchiaia.
Non ho bisogno di provare questi "apparecchi" (se ti riferisci al Topper
e al DiscClear) per sapere che non funzionano, quantomeno non con il
principio descritto dal delirante personaggio. Che poi moltissimi
ascoltatori si facciano suggestionare (l'udito è MOLTO suggestionabile),
questo è un altro discorso.""""""""""""""""""


LM - Visto che sei "ferrato specialmente in elettroacustica" (sono
parole tue), avrai certo letto i lavori di Olson, Beranek, Sabine,
Pierce, Morse, Rossing, Meyer, Fielder, Karjalainen, Davies, Ando,
Kutruff ed altri. Certamente fra i tuoi libri avrai anche il "Sound
System Engineering" di D. & C Davis e tanti altri volumi. Nel caso che
detti lavori ti fossero sfuggiti dimmelo, essendo membro dell'A.E.S. ti
posso fornire i lavori di tutti questi signori, o forse essendo tu più
ferrato, non ne hai bisogno, le loro sono tutte caz**te??????
Post by Flex
E' vero che se aveste letto il test fatto da Fedeltà del Suono, e che si
trova nel N° 105 della stessa rivista, non avreste avuto i dubbi circa
la Società G.A.S.
non l'avevo letto e infatti ho chiesto che relazione c'era tra le due cose,
non sapendolo.
Dubbio risolto.
LM - Tu agisci sempre così, prima spari, poi dopo aver ferito od ucciso,
"dubbio risolto". Non ti sembra troppo semplice?? In casa mia, i miei
vecchi mi avevano insegnato che "è meglio fare una brutta figura per
ignoranza, "non conoscenza" poiché possiamo sempre rimediare, piuttosto
che spararle grosse", cosa alla quale non c'è rimedio, oppure "quando
non si sa, si chiede".
Post by Flex
Non c'e' nulla di particolare se non una paginetta "temporanea" con lo scan
LM - Perché non provi a "navigare", si dice così, su internet e vedere
quanti laboratori nucleari hanno strumentazioni particolari, più
all'avanguardia dei vecchi e semplici vibrografi e/o vibrometri, per
effettuare tali analisi in particolar modo sui cavi. Tu puoi capire
quanto sono importanti alcune misure e le conseguenze delle stesse per
effettuare ulteriori ricerche e delimitare gli effetti negativi dovuti
alla lunghezza, alla massa, alla frequenza, risonanza ecc ecc.
Post by Flex
sopra, ed infine far guadagnare la mia azienda aggiungendo quello che
semplicemente si chiama "sano utile aziendale".
E' giusto e sacrosanto considerare che i rivenditori/importatori abbiano
spese maggiori e questo va ad incidere sicuramente sul prezzo finale.
Francia ed in Germania e ragionate ancora un poco. Purtroppo non sempre
LM - E' sempre la stessa storia, qualunquismo e retorica. Non conosci
nella maniera più assoluta quello che succede in Italia, ma sei
ESPERTISSIMO di quello che succede all'estero, mi sembra un poco strano.
Per ragioni di lavoro, sono collegato con Francoforte fin dal 1972, con
Parigi dal 1975, con Sacramento dal 1977. Pensi che non conosca regole e
problemi che stanno dietro ai prezzi?????
Tu ed altri offendete con "titoli che classificano per primi chi li
pronuncia" chi lavora seriamente, ma che vi fa pagare il vostro giochino
troppo caro (secondo il vostro parere). Benissimo, compratelo da voi
dove costa meno!!! Sono soldi vostri, ed avete tutto il diritto di
spenderli come volete. Questo non vi autorizza a NESSUN GIUDIZIO, fino a
che non sarete importatori anche voi, e conoscerete così tutte le
"trappole ed i segreti" che esistono nella nostra attività.
Post by Flex
in questo momento e' stata acquistata in Germania o in Paesi piu'
lontani, a parte un paio di AM-Audio del '92. E non sono l'unico: un
motivo ci sara'.... :-)
Che poi qui in Italia si debbano pagare piu' tasse e balzelli, siamo
d'accordo tutti ! (e quindi i rivenditori partono svantaggiati).
in maniera semplice, ma approfondendo un poco di più il
Post by Flex
problema, senza far perdere l'altro occhio al caro professore.
LM - A Karlshure c'è un validissimo laboratorio atomico, puoi andare lì
ed effettuare tutte le misure sui tuoi cavi, le vibrazioni dovute al
flusso degli elettroni, saranno effettuate "gratuitamente"""????????? E
così il tuo vecchio e caro Professore, forse, rimarrà senza l'altro
occhio???????
Post by Flex
Non sono vibrazioni misurabili, e basta.
LM - Sbaglio o Hitler è acqua passata?
Post by Flex
Tra l'altro ti faccio una domanda: in assenza di segnale (cavo scollegato e
appoggiato sul tavolo) secondo te le "vibrazioni" sono ancora presenti ?
Non voglio sembrare saccente, per carita'. Io ho un tono polemico di natura
che traspare anche nei miei scritti, ma non credo di essere uno "che se la
tira", anzi ammetto di essermi scordato tante cose della fisica studiata in
passato e di non essere mai stato particolarmente ferrato in materia.
Ma ti posso assicurare che cio' che stai scrivendo e' errato: puoi captare
tutte le vibrazioni che vuoi, ma la causa non potra' essere quella da te
citata.
LM - Ancora, se vuoi ragione, io sono generoso e te la do, ma prova ad
andare nel laboratorio di cui sopra e dire a loro quello che hai detto a
me e a tutti coloro che ci leggono tramite internet .............. forse
è meglio tacere!!!!!!
Post by Flex
Non ho pero' intenzione ne' tempo di imbarcarmi, qui e ora, in una
disquisizione senza fine (perche' tale diventerebbe quasi sicuramente)
sull'argomento: se vuoi verificare quanto sto sostenendo, rivolgiti ad un
, chissa': in tal caso saro' io ad aver imparato qualcosa di nuovo !
LM - Imbarcati se vuoi, ma mettiti un salvagente a norma, non si sa mai
Post by Flex
Qui vale lo stesso discorso di cui sopra.
Si parla di strutture molecolari: ebbene che venga allora spiegato come e
perche' la "macchinetta" puo' avere un effetto benefico su tale struttura, e
come questo influisce sul suono.
Vediamole una buona volta, queste leggi della fisica che regolamentano le
e soprattutto competente sull'argomento.
Posso occuparmi io della cosa, molto volentieri.
LM - Quando devo affrontare un problema che non conosco, o conosco
troppo poco, e non posso affrontarlo da solo, la sola licenza elementare
non mi supporta a sufficienza, in questi casi vado dai professionisti,
Università, CNR, i laboratori di fisica nucleare ed anche i laboratori
dove si effettua la ricerca pura, in Italia, in Germania, negli USA,
potresti farlo tu? Farei a meno di andare a Karlshure.
Post by Flex
richiesta per innescare la vibrazione sara', a parita' di ampiezza
del moto oscillatorio, superiore dal momento che la massa e' aumentata.
perche' limitarsi a 3 Topper, quando qualsiasi "peso" di valore
superiore funzionera' ancora meglio ?
L'unico vantaggio dei Topper e' che... sono carini :-)
Infine: una volta ridotte le vibrazioni caratteristiche dei coperchi delle
Qui potremmo discutere all'infinito: l'unica cosa certa e' che NON sono
state mai fatte prove in "condizioni controllate".
LM - Tu hai parlato di "Schroeder diffuser", e sei nel giusto, poiché
gli studi effettuati da lui e dalla sua scuola, sono una parte dei
lavori effettuati sui Topper per farli funzionare al meglio con anche un
centro di ricerche spaziali in Australia, questo per testare ed
utilizzare il miglior materiale che fosse capace di assorbire e quindi
in parte diminuire le cosiddette vibrazioni. E funziona esattamente come
una parete che si frappone ad un onda acustica. Cose che tu, essendo
ferrato in acustica, ben sai.
Post by Flex
Condizioni controllate non significa ovviamente un gruppetto di audiofili
con la benda sugli occhi che dice si' ora il coperchio e' smorzato, no ora
non lo e' piu', etc....
LM - Certo, io sono un ciarlatano """"""""più incredibili e che racconta
le scemenze più colossali. In principio è esilarante, poi diviene
oltremodo patetico, anche assisterealla massa di persone che segue
queste sciocchezze. Purtroppo non c'è nulla che io o chiunque altro
possa fare. Sicuramente, non ho più alcun ritegno nel dire e scrivere
francamente ciò che penso, come non c'è più alcun ritegno da parte di
commercianti e "scenziati dell'ultima ora" nel propinare sciocchezze a
destra e a manca"""""""""""""""

Dunque io Ciarlatano!!! e ......... e tu???????????
Post by Flex
E' vero che ci sono in circolazione ciarlatani, uno potrei essere
anch'io, mi piacerebbe di più se invece di dirlo di nascosto, mi fosse
detto in maniera onesta dandomi così la possibilità di difendermi.
Piu' onesta di cosi'.... non mi pare di essermi nascosto :-)
Se invece per "nascondersi" intendi non pubblicare su questi NewsGroup nomi
relativo.
LM - E' strano, e tutti i titoli che mi hai rivolto? E lo hai fatto
senza avvertirmi. Come al solito tutto questo per te è poco. E chiedere
un parere alla Magistratura, pensi che anche loro diranno .... "dubbio
risolto""??
Post by Flex
Lo stesso messaggio comunque, giusto per
di discussione sparsi in Italia e in America.
LM - E di nuovo sei nel giusto, perché solo così funziona internet "urbi
et orbi"
Post by Flex
E' vero che è difficile fare qualcosa per diminuire il numero dei
ciarlatani come me, ma se invece di parlarne nella maniera che tu hai
utilizzato, ne parli onestamente e francamente con altri, mettendo però
anche te in discussione, vedrai che tante cose miglioreranno.
A questo punto spiegami che "maniera" avrei utilizzato: ho espresso il mio
parere, pubblicamente e direi molto serenamente.
come il tuo e lo distribuissi in giro: a volte ricevo delle
critiche ! E' ovviamente successo in passato, e non mi sono mai stupito di
apparente) degli apparecchi ad essa correlata, non ho mai cambiato idea e
continuo a sostenere il mio punto di vista.
Ammettiamo a questo punto che "funzioni": questo non giustifica le
sciocchezze che ho letto sulla pagina relativa del depliant.
In ogni caso, SE funziona, NON funziona A CAUSA di un campo magnetico ne'
per il "rilassamento dei materiali stressati" all'interno del disco".
Il mat per i cd non mi pare che fosse stato considerato una presa per i
fondelli: infatti molti lettori cd hanno il "clamp" che usa lo stesso
principio.
LM - Ne sei proprio sicuro?? Sei certo che il DisCler NON funziona?? Che
il The Mat utilizza lo stesso principio del "Clamp"??
Post by Flex
problema, insieme al cliente, poi se le cose non vanno come si deve,
anche se il prodotto funziona, lo ritiro senza far rimettere soldi.
E' vero che possiamo parlare anche di buona fede, ma non ne posso
parlare io, sarei sempre in buona fede, quindi sarei un cattivo giudice.
Come da me gia' scritto subito in coda al mio primo messaggio, ti ritengo in
buona fede: suppongo che le cavolate riguardanti la "teoria" del DiscClear
non le abbia scritte tu ma ti sia limitato a riportarle.
legge comunque non conta molto: il prodotto e' sempre "rappresentato" da te
cosi' come cio' che vi e' scritto).
LM - E' certo che essendo nato in campagna, moltissimi anni fa, il
cavolo nero a me piace moltissimo, pane di giornata, olio del frantoio e
qualche fagiolo, sai che squisitezza.
E' giusto quello che tu dici, mi devo assumere lòe responsabilità del
prodotto che distribuisco in questo bellissimo Paese. E' certo altresì
che quando tutti gli audiomani che lo hanno acquistato in Italia,
Francia Germania, Inghilterra e Stati Uniti, mi faranno pervenire le
loro rimostranze, sarà mio preciso dovere mettere a conoscenza tu e
tutti coloro che navigano in internet, "urbi et orbi"
Post by Flex
Per carita' non intendo dire che tutta la tua carriera sia fatta di
sciocchezze !
LM - Nel 1974 acquistai per il mio laboratorio e per il servizio conto
terzi, una bellissima e CARISSSSSSSSSSSSSIMA camera anecoica e
ovviamente anche tutta l'attrezzatura relativa. Se ben ricordo, rimasero
da me a Firenze, per circa due mesi, tre operai ed un ingegnere della
Bruel & Kjear per installare e calibrare il tutto. Avevo iniziato a
lavorare in camera anecoica e con strumentazione Bruel già dal 1963 per
conto della vecchia e gloriosa Goodmans, purtroppo non più esistente, a
parte il nome utilizzato commercialmente.
Forse per te non è una strumentazione sufficiente, ma così va la vita.
Per me fu un grosso impegno economico e finanziario che mi ha tenuto
impegnato per dieci lunghi anni della mia vita, un lungo leasing. Adesso
ho ancora tutta la strumentazione Bruel aggiornata a circa dieci anni
fa. Utilizzo anche strumentazione CROWN, FERROGRAF, RADFORD, TEKTRONIX,
METRIX, HEWLETT PACKARD, CLIO, ATB. Della ATB poi trovare un test
eseguito da Bascom King su Pro Audio Review, l'articolo lo trovi nella
sezione Informazioni Tecniche nel mio sito www.audiomani.it.
E' lo stesso software utilizzato per sviluppare la cassa G.A.S. della
quale trovi un articolo su FdS n° 105. Per tua ulteriore informazione,
lavoro dal 1991 con l'ingegnere che ha sviluppato il software, e dal
lontano 1972 con il responsabile del progetto. Ancora solo per ulteriore
informazione, fino a cinque anni fa effettuavo perizie sul " utilizzando
due dei miei fonometri che chiaramente utilizzo ancora, un Bruel ed un
Larson & Davis, gli utilizzavo in quei casi ove per sviluppare al meglio
le perizie come incaricato da unCTU del Tribunale, oppure come CTP. CTU
è il Consulete Tecnico d'Ufficio, CTP è invece il Consulente Tecnico di
Parte.
Post by Flex
Poi essendo tu magari piu' un rivenditore e meno un tecnico (o meglio, un
teorico) e' comprensibile che non stai li' ad analizzare tutto cio' che ti
viene passato dai fornitori per valutare se sono sciocchezze o meno, le
riporti cosi' come sono.
ricordiamoci sempre che un buon commerciante non e' (e non deve per
forza essere !) necessariamente un buon "tecnico": se lo fosse, magari
selezionerebbe di piu' cio' che i produttori scrivono.
LM - E' vero altrsì quello che tu dici, cercherò quindi di utilizzare al
meglio i tuoi consigli e fare così più attenzione ai prodotti che vendo,
chiaramente assumendone le responsabilità come tu mi raccomandi.
Post by Flex
La possibilita' di difenderti l'hai sicuramente molto piu' qui dove ho
scritto il messaggio, rispetto ad una conversazione privata a voce tra me e
un gruppo di amici audiofili chiusi in una stanza di ascolto a casa di
qualcuno dove tu sicuramente non potrai accedere :-) Ti pare ?
LM - Di grazia, da cosa devo difendermi??? Dalle tue e vostre
"contumelie"???? L'unica cosa che NON ACCETTO è che chi non ha voce in
capitolo parli senza cognizione di causa, alla spalle di chicchessia!!
CHIARO il concetto??
Post by Flex
caro Leonardo NON MI PARE DI AVER CALPESTATO I TUOI DIRITTI.
Dal momento in cui tu ti assumi la figura di commerciante o "pubblico
venditore" e scrivi testi che vengono divulgati di tua volonta' (il
depliant) DOVRESTI ASSUMERTI il rischio che una o piu' persone esprimano
Dire che il cappuccino che fanno al bar all'angolo fa schifo e costa troppo
NON SIGNIFICA LEDERE I DIRITTI DEL BARISTA.
LM - Non solo li hai calpestati, quel che è peggio, dimostri di non
averci fatto caso. Per esempio, dire che il cappuccino in quel Bar non
ti piace, è sacrosanto e non lede i diritti di alcuno, negli altri casi
da te proposti, (fa schifo, e costa troppo) non va. Potresti chiedere ad
un avvocato e/o leggerti cosa ne dice la giurisprudenza civile e penale.
La legge è lentissima, ma presto o tardi ............ arriva.
Post by Flex
Tu hai diritto di vendere cio' che vuoi al prezzo che vuoi, ma io
consumatore ho il diritto di scrivere le mie opinioni e DIVULGARLE come e
ed aumento della concorrenzialita' dei mercati. E per
fortuna che e' cosi' !
Alessandro
LM - Grazie a Dio!! "Urbi et Orbi"
Post by Flex
P.S.: "E' esattamente questa la causa degli incidenti, NON la velocità."
Su questa affermazione, invece, mi trovi completamente e incondizionatamente
d'accordo !
Levatemi i limiti dalle autostrade !
LM - Bravo, hai ragione, infatti in Germania quando accedi
all'autostrada, non trovi nessun cartello di nessun limite. Va da se che
ove è consigliabile ridurre la velocità di percorrenza vi sono cartelli
adeguati. Ma, in Europa è il paese con il minor numero di conseguenze
derivanti da incidenti strdali.

LM - PS - Forse il vostro "sciocchezzaio" è più serio degli oggetti che
propongo, ma cosa devo dire ai miei Soci sia a Francoforte che a Parigi,
che a Sacramento i quali leggendo le vostre e-mail d'ora in avanti mi
consideranno uno che non gradisce le vostre conversazioni??
Ed il povero Ing. Bruel, artefice e patro della Bruel & Kjear, meno male
che è sottoterra, altrimenti si sarebbe dovuto sparare quando mi
chiamava Ingegner Mani, no no, penso che fosse uno "sciocchezzaio" anche
lui!! Oppure no?? O forse era anche lui uno che sparava caz**te???

Vorrei gioiosamente farvi presente che da vecchio toscanaccio quale
sono, mi reputo un "bischeraccio qualsiasi"

Un Bischero qualsiasi si, ma al quale non gli interessano assolutamente
le CHIACCHIERE DI VECCHIE COMARI

BUONA MUSICA A TUTTI

Leonardo Mani
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Massimo Massetti
2004-02-28 14:35:08 UTC
Permalink
Post by Leonardo Mani
LM - Tu hai parlato di "Schroeder diffuser", e sei nel giusto, poiché
gli studi effettuati da lui e dalla sua scuola, sono una parte dei
lavori effettuati sui Topper per farli funzionare al meglio con anche un
centro di ricerche spaziali in Australia, questo per testare ed
utilizzare il miglior materiale che fosse capace di assorbire e quindi
in parte diminuire le cosiddette vibrazioni. E funziona esattamente come
una parete che si frappone ad un onda acustica. Cose che tu, essendo
ferrato in acustica, ben sai.
SBAGLIATO. I diffusori di Schroeder non si assimilano ad una parete opaca al
suono e soprattutto la loro particolare FORMA e' importante, non il
materiale di cui sono fatti.
Post by Leonardo Mani
LM - Di grazia, da cosa devo difendermi??? Dalle tue e vostre
"contumelie"???? L'unica cosa che NON ACCETTO è che chi non ha voce in
capitolo parli senza cognizione di causa, alla spalle di chicchessia!!
CHIARO il concetto??
Scusa ma siccome dici ''vostre contumelie'' mi sento tirato in causa, come
partecipante al News Group.
Voglio ben specificare che non sono mai state formulate offese collettive
nei tuoi confronti ed e' ben lungi da me l'idea di offenderti.
In compenso il fatto che tu consideri i partecipanti al forum come gente
''senza voce in capitolo'' offende me e tutti gli altri.
Post by Leonardo Mani
LM - Non solo li hai calpestati, quel che è peggio, dimostri di non
averci fatto caso. Per esempio, dire che il cappuccino in quel Bar non
ti piace, è sacrosanto e non lede i diritti di alcuno, negli altri casi
da te proposti, (fa schifo, e costa troppo) non va. Potresti chiedere ad
un avvocato e/o leggerti cosa ne dice la giurisprudenza civile e penale.
La legge è lentissima, ma presto o tardi ............ arriva.
Minacce legali???? Siamo gia' a questo punto dopo tre post? Un record!
Post by Leonardo Mani
Un Bischero qualsiasi si, ma al quale non gli interessano assolutamente
le CHIACCHIERE DI VECCHIE COMARI
Se non ti interessano le nostre chiacchiere (il NG si chiama HOBBY.HI-FI,
dunque e' fatto di chiacchiere), allora non venire solo per fare minacce
terroristiche!!
FAD
2004-02-28 15:31:30 UTC
Permalink
On Sat, 28 Feb 2004 14:35:08 GMT, "Massimo Massetti"
Post by Massimo Massetti
Scusa ma siccome dici ''vostre contumelie'' mi sento tirato in causa, come
partecipante al News Group.
Anch'io me la sono un po' presa, ma poi, considerando tutto il rumore
che già circola di suo sul ng a causa di problemi molto più seri di
questo, ho preferito evitare. :-)
Ciò non toglie che la presupponenza con cui certi personaggi si
comportano e si muovono fa ravvisare il grosso limite nella società in
cui viviamo.
--
Ciao,
FAD

-------------------------------------------
Cuis regio, eius religio
Massimo Massetti
2004-02-28 15:42:44 UTC
Permalink
Post by FAD
On Sat, 28 Feb 2004 14:35:08 GMT, "Massimo Massetti"
Post by Massimo Massetti
Scusa ma siccome dici ''vostre contumelie'' mi sento tirato in causa, come
partecipante al News Group.
Anch'io me la sono un po' presa, ma poi, considerando tutto il rumore
che già circola di suo sul ng a causa di problemi molto più seri di
questo, ho preferito evitare. :-)
E bene hai fatto!
Post by FAD
Ciò non toglie che la presupponenza con cui certi personaggi si
comportano e si muovono fa ravvisare il grosso limite nella società in
cui viviamo.
Infatti la prevedibilita' del copione e' stata davvero sconcertante. Un film
gia' visto...

Ciao!
Flex
2004-02-28 14:40:47 UTC
Permalink
Post by Leonardo Mani
averci fatto caso. Per esempio, dire che il cappuccino in quel Bar non
ti piace, è sacrosanto e non lede i diritti di alcuno, negli altri casi
da te proposti, (fa schifo, e costa troppo) non va. Potresti chiedere ad
un avvocato e/o leggerti cosa ne dice la giurisprudenza civile e penale.
La legge è lentissima, ma presto o tardi ............ arriva.
Ti ho scritto in privato il recapito del mio avvocato: attendiamo tue
notizie quanto prima, puoi metterti in contatto direttamente con lui,
telefona o scrivigli senza problemi.

Per TUTTO il resto, vuoi che ti dica che hai ragione tu ?
OK hai ragione tu: l'ignorante sono io e i Topper funzionano cosi' come il
CD Clean.
Io pero' mantengo le mie idee perche' fino a prova contraria siamo in un
Paese democratico e, nella mia ignoranza abissale, resto convinto che siano
delle scemenze non funzionanti.
E lo scrivo pure qui: perche' questo posto si chiama "gruppo di discussione"
ed e' fatto per esprimere opinioni, giuste o sbagliate che siano.
Post by Leonardo Mani
consideranno uno che non gradisce le vostre conversazioni??
di sicuro non gradisci le nostre conversazioni e lo stai dimostrando
ampiamente
Post by Leonardo Mani
le CHIACCHIERE DI VECCHIE COMARI
se non ti interessano le nostre chiacchiere, allora non capisco perche'
tutto questo casino !

Cordialmente

Alex
Flex
2004-02-28 14:46:09 UTC
Permalink
Post by Flex
Post by Leonardo Mani
le CHIACCHIERE DI VECCHIE COMARI
se non ti interessano le nostre chiacchiere, allora non capisco perche'
tutto questo casino !
aggiungo:
guarda che nessuno ti obbliga a stare qui..... come detto, siamo in un Paese
libero: liberi noi di scrivere su di te dal momento in cui ti proponi "al
pubblico" (che siamo noi in quanto frequentatori della mostra dove esponevi
pubblicamente) libero tu di non condividere le nostre opinioni e, nel caso
ci reputi delle vecchie comari, di ignorarci bellamente !

Buon weekend.

Alex
giorgio
2004-02-28 15:15:24 UTC
Permalink
"Flex" <***@nospam.ngi_it> ha scritto nel messaggio news:PL10c.34911$***@news3.tin.it...

Ciao,
Post by Flex
Per TUTTO il resto, vuoi che ti dica che hai ragione tu ?
OK hai ragione tu: l'ignorante sono io e i Topper funzionano cosi' come il
CD Clean.
Scusa se mi intrometto, è un po' che seguo questo thread.
Solo due domande.
Ma hai mai ascoltato un cd con applicato il MAT ?
E un cd dopo il *trattamento* con DisClear?
Se fai quelle affermazioni, probabilmente l'hai fatto (sennò non riuscirei a
capire come si possono fare senza cognizione di causa): mi dici le tue
impressioni di ascolto? Penso che questo possa servire (a tutti) a fare
chiarezza.

Grazie

Giorgio
Massimo Massetti
2004-02-28 15:48:55 UTC
Permalink
Post by giorgio
Scusa se mi intrometto, è un po' che seguo questo thread.
Solo due domande.
Ma hai mai ascoltato un cd con applicato il MAT ?
E un cd dopo il *trattamento* con DisClear?
Se fai quelle affermazioni, probabilmente l'hai fatto (sennò non riuscirei a
capire come si possono fare senza cognizione di causa): mi dici le tue
impressioni di ascolto? Penso che questo possa servire (a tutti) a fare
chiarezza.
Forse hai perso una sfumatura della questione: ad essere messe in
discussione erano prima di tutto le ''spiegazioni'', cioe' l'informazione
letteraria pubblicata.
Il fatto di mettersi a provare il tappetino o altro nel giraCD e' una
questione diversa e non era il primario tema dibattuto.
Personalmente, invece, ero (realmente) interessato al dibattito sul rapporto
prezzi USA/prezzi Italia, ma sulla questione non ho avuto grandi risposte.

Bye!
h a r v e y
2004-02-28 17:21:24 UTC
Permalink
Post by giorgio
Ma hai mai ascoltato un cd con applicato il MAT ?
E un cd dopo il *trattamento* con DisClear?
umiliarsi fino a quel punto?
cadere in basso al punto di provarci per davvero?

piuttosto, farei prima una macumba propiziatoria, per vedere che effetto fa
quella.

--
"Noi siamo sempre dalla parte giusta"
"Pure quando sbagliamo?"
"Soprattutto, quando sbagliamo!"
giorgio
2004-02-28 17:21:21 UTC
Permalink
Ciao
Post by h a r v e y
umiliarsi fino a quel punto?
cadere in basso al punto di provarci per davvero?
senti, senza entrare in polemica, ma tu credi solo ai dogmi o preferisci
provare?
Mi sembra tanto una risposta da.... fuga.

Ripeto, senza acredine nè rancore

Giorgio
h a r v e y
2004-02-28 19:15:12 UTC
Permalink
Post by giorgio
senti, senza entrare in polemica, ma tu credi solo ai dogmi o preferisci
provare?
ma provare cosa? ma ti rendi conto che si sta parlando di fenomeni talmente
al di fuori del verosimile che anche solo prenderli sul serio è già
umiliarsi. Non scherzo: a quel punto tanto vale provare con una macumba, c'è
il caso che funziona per davvero ... magari aiuta a migliorare il proprio
sistema psicoacustico favorendo una maggiore concentrazione, chi lo sa.
Post by giorgio
Mi sembra tanto una risposta da.... fuga.
anche se ti "sembrasse" vagamente migliore, non dimostrerebbe nulla, se non
un probabile condizionamento o, appunto, una maggiore concentrazione
all'ascolto. L'unica sarebbe, ovviamente, fare delle prove serie in cieco,
in condizioni controllate, quindi un discreto sbattimento. Ma, veramente, la
teoria del carezzamento al CD, come quella del tavolino prodigioso di Berry,
non vale proprio la pena di imbarcarsi in simili menate.

--
"Noi siamo sempre dalla parte giusta"
"Pure quando sbagliamo?"
"Soprattutto, quando sbagliamo!"
giorgio
2004-02-28 20:50:52 UTC
Permalink
Ciao!
Post by h a r v e y
ma provare cosa? ma ti rendi conto che si sta parlando di fenomeni talmente
al di fuori del verosimile che anche solo prenderli sul serio è già
umiliarsi
Ma dai!! Non essere assolutista. vacci piano.
C'è un proverbio che dice *provare per credere*.
Abiti lontano da Parma?
Post by h a r v e y
Ma, veramente, la
teoria del carezzamento al CD,
e se fosse cd fellatio? ops.... battutaccia....
Giorgio
Flex
2004-02-28 18:06:49 UTC
Permalink
Post by h a r v e y
Post by giorgio
Ma hai mai ascoltato un cd con applicato il MAT ?
E un cd dopo il *trattamento* con DisClear?
umiliarsi fino a quel punto?
cadere in basso al punto di provarci per davvero?
piuttosto, farei prima una macumba propiziatoria, per vedere che effetto fa
quella.
bella questa...
Grazie ! ;)
Flex
2004-02-28 17:55:05 UTC
Permalink
Post by giorgio
Ma hai mai ascoltato un cd con applicato il MAT ?
l'oggetto in questione NON e' un MAT
Post by giorgio
Se fai quelle affermazioni, probabilmente l'hai fatto (sennò non riuscirei a
capire come si possono fare senza cognizione di causa): mi dici le tue
i miei commenti derivano esclusivamente dal fatto che NON CONDIVIDO la
motivazione addotta a funzionamento dell'oggetto e ritengo una sciocchezza
quanto scritto nel depliant relativo: il "...rilassamento dei materiali
stressati all'interno del cd grazie ad un campo magnetico modulato" lo
ritengo, e continuo a ritenerlo, un assurdo.
Qualunque sia il risultato all'ascolto di questa macchina, ed e' questo che
scrivevo e che obiettavo.
Io ritengo le cose scritte in quel depliant delle sciocchezze.
E continuo ad essere di questa idea. Ho avuto dimostrazioni scientifiche o
analitiche in tal senso ? Non mi pare.
Nella sua ultima risposta qui sopra Leonardo cita un bel po' di eminenti
nomi dell'elettroacustica nonche' un piccolo elenco di laboratori di ricerca
dicendo che dal momento che lui non e' in grado, e neppure io, di andare a
verificare in modo oggettivo tali affermazioni, in pratica...dobbiamo
accettarle per come sono "fidandoci" del nostro udito.
Io mi fido di piu' del mio cervello. Che vuoi farci, sono fatto cosi'.... e
non solo del mio cervello, ma DELLE MIE CONVINZIONI, giuste o sbagliate che
siano. Posso ??
giorgio
2004-02-28 21:13:02 UTC
Permalink
Ciao
Post by Flex
Post by giorgio
Ma hai mai ascoltato un cd con applicato il MAT ?
l'oggetto in questione NON e' un MAT
Perchè ti ostini a fare il bastian contrario? E' il MAT!
Anzi per essere pignoli (e forse è qui che ho sbagliato) è il *The MAT*,
famigliarmente detto MAT
Si chiama così, cazzarola! :-)
Post by Flex
Post by giorgio
i miei commenti derivano esclusivamente dal fatto che NON CONDIVIDO la
motivazione addotta a funzionamento dell'oggetto e ritengo una sciocchezza
quanto scritto nel depliant relativo: il "...rilassamento dei materiali
Hai fatto casino. O hai dimenticato una parte della risposta che mi volevi
dare oppure hai sbagliato soggetto.
Infatti il tuo commento può essere attinente al DisClear (e non Disc
cleaner), ma qui mi stavi rispondendo sul MAT.
A parte la componente pubblicitaria (sulla quale non mi esprimo non avendo
ALCUNA cognizione scentifica in merito),
ti chiedo: lasciando perdere la motivazione (non importa se è di fantasia o
scientificamente provata) te la sentiresti di escludere a priori che il The
Mat abbia benefico effetto sulla emissione musicale? Se la risposta è
positiva credo che tu abbia argomentazioni concrete (leggasi: test, prova
sul campo) che vorrei condividessi con noi, se è negativa perchè accanirsi
tanto? Basterebbe dire: sig.Mani, proviamolo e poi mi esprimo.Però mi
spieghi come fai a confondere un clamp con il The Mat, eh? :-)
Se invece, come diceva Massimo pochi post più su, il tuo è un attacco alla
forma pubblicitaria, beh allora vedetevela voi. Andando al DisClear, non
escludere a priori che funzioni (ripeto l'invito fatto ad Harvey: abiti
lontano da Parma?) critica fin che vuoi la forma ed il contenuto
pubblicitario ma non escludere che faccia il suo dovere....
Te l'ho detto: non sono dell'AES nemmeno uno con una spanna di scienza in
capo (e forse è un bene) quindi non mi faccio attrarre dalle luci
fantasmagoriche e dagli effetti speciali. Io ho *solo* il vizio di essere
come S. Tommaso, solo che ci metto le orecchie in questo caso (toh, mi è
venuta anche la rima!): se poi funziona, che me frega sapere perchè? Posso
peraltro capire che, per chi ha maggiori studi nel campo, possa costituire
oggetto di curiosità ed approfondimento.

Buon .....rilassamento da cd :-)
Giorgio
Flex
2004-02-28 23:23:25 UTC
Permalink
Post by giorgio
Perchè ti ostini a fare il bastian contrario? E' il MAT!
Anzi per essere pignoli (e forse è qui che ho sbagliato) è il *The MAT*,
famigliarmente detto MAT
Si chiama così, cazzarola! :-)
ma no Giorgio, se avessi letto con attenzione il mio primo messaggio di 10
gg fa e seguito il link dove riportavo la pagina "incriminata" copiata PARI
PARI dal depliant di Lorenzo (scannerizzata) avresti letto che tale pagina
parla di :
"DISC CLEAR"
"Principio di lavoro: il CD sotto trattamento e' esposto dal DiscClear ad un
campo magnetico modulato ad una frequenza molto bassa, tale da rilassare i
materiali stressati all'interno del disco (etc etc.)
....qualita' di trasparenza ottica piu' omogenea nel rivestimento plastico
di metallo riflessivo (etc etc)"

Ti sembra un MAT ? E' un apparecchio di nome Disc Clear, il quale si basa
sulla "teoria" (?!) su esposta. Che e' poi il motivo della mia ilarita'.

Avevo anche specificato nella mia prima risposta a Lorenzo:

Lorenzo:
"> arrendere alla realtà. E' stato un poco come il The Mat, altra presa per
Post by giorgio
i fondelli, all'inizio mi sembrava stupido proporre un "tappetino" per i"
Flex:
"Il mat per i cd non mi pare che fosse stato considerato una presa per i
fondelli: infatti molti lettori cd hanno il "clamp" che usa lo stesso
principio."

Se vuoi la pagina del Disc Clear e magari anche quella dei Topper, te le
mando in email (la mia pagina web temporanea e' gia' stata cambiata con
altri miei grafici che dovevo "far vedere" ad altri amici).

Ora e' chiaro ?

I Mat funzionano, o meglio potrebbero anche funzionare: metti una massa
vincolata (Mat, Clamp del lettore, etc...) sul cd e questo certamente
subira' minori microoscillazioni dovute al movimento di rotazione e/o a
eventuali interferenze meccaniche esterne sul lettore, permettendo
(eventualmente !) una seppur lieve diminuzione degli errori di lettura e
quindi delle correzioni previste dallo standard RedBook e "Solomon Error
Code".

Ciao
giorgio
2004-02-29 01:13:08 UTC
Permalink
Ciao,
Post by Flex
ma no Giorgio, se avessi letto con attenzione il mio primo messaggio di 10
gg fa e seguito il link dove riportavo la pagina "incriminata" copiata PARI
PARI dal depliant di Lorenzo (scannerizzata) avresti letto che tale pagina
"DISC CLEAR"
CUT

Sì, è come dici. Ho frainteso io, perchè - nella mia risposta - mi riferivo
al tuo post di questo thread del 24.02 h. 2.40 (non sono l'unico nottambulo,
eh?) dove hai aperto con il Mat e continuato con DisClear.
Post by Flex
"Il mat per i cd non mi pare che fosse stato considerato una presa per i
fondelli: infatti molti lettori cd hanno il "clamp" che usa lo stesso
principio."
E.... se clamp + Mat fosse meglio?
E.....se in termini di resa fosse come dire 1% + 3% ?
eh eh eh......
Post by Flex
I Mat funzionano,
CUT
Post by Flex
permettendo (eventualmente !) una seppur lieve diminuzione degli errori di
lettura e
Post by Flex
quindi delle correzioni previste dallo standard RedBook e "Solomon Error
Code".
Togli l'inciso fra parentesi. Ma forse non è così per tutti i meccanismi di
lettura.

'Notte
Giorgio
Flex
2004-02-29 18:13:17 UTC
Permalink
Post by giorgio
Togli l'inciso fra parentesi. Ma forse non è così per tutti i meccanismi di
lettura.
infatti: i miglioramenti saranno presumibilmente piu' avvertibili su
meccaniche ballerine e plasticose mentre su un bell'Accuphase oppure su un
lettore a due telai MBL gigantesco, con caricamente dall'alto, che ho visto
nella sala dell'amico Luca Chiomenti (quel lettore era uno spettacolo) credo
che il cd sia tenuto gia' piu' che stabile con o senza mat aggiuntivo....
h a r v e y
2004-02-28 17:35:24 UTC
Permalink
Post by Leonardo Mani
LM - Visto che sei "ferrato specialmente in elettroacustica" (sono
parole tue), avrai certo letto i lavori di Olson, Beranek, Sabine,
Pierce, Morse, Rossing, Meyer, Fielder, Karjalainen, Davies, Ando,
Kutruff ed altri. Certamente fra i tuoi libri avrai anche il "Sound
System Engineering" di D. & C Davis
buuuum!
Scommettiamo che salta fuori una letteratura immensa anche a sostegno dei
fiori di Bach, dei miracoli di Padre Pio, apparizioni di Madonne
sanguinanti, marziani che atterrano nel New Mexico e tenuti nei sotterranei
dalla CIA?

E' inutile citare nomi o numi tutelari ... che sarebbe, una
"proof-by-intimidation" o una "proof-by-mutual-reference"?
Le dimostrazioni scientifiche si basano su risultati sperimentali in
condizioni controllate e ripetibili. Esse non sono accettate da un manipolo
di "illuminati" che vedono la luce, ma dall'intera comunità, attraverso una
serie di controlli trasparenti ed accessibili.


--
"Noi siamo sempre dalla parte giusta"
"Pure quando sbagliamo?"
"Soprattutto, quando sbagliamo!"
giorgio
2004-02-28 17:23:11 UTC
Permalink
Ciao
Post by h a r v e y
Le dimostrazioni scientifiche si basano su risultati sperimentali in
condizioni controllate e ripetibili. Esse non sono accettate da un manipolo
di "illuminati" che vedono la luce, ma dall'intera comunità, attraverso una
serie di controlli trasparenti ed accessibili.
uhm.... mi sembra in contrasto con la tua risposta al mio post
precedente....

Giorgio
Flex
2004-02-28 19:38:18 UTC
Permalink
Post by giorgio
uhm.... mi sembra in contrasto con la tua risposta al mio post
precedente....
no Giorgio, e il succo di cio' sta proprio in quei "risultati sperimentali
in
condizioni controllate e ripetibili" citati da Harvey, che come gia' detto
in passato NON e' "una prova di ascolto", eseguita da uno o cento audiofili.
Sul cosa e' e come andrebbe proposta una "evidenza sperimentale", non e'
questa la sede per spiegarlo, ti posso solo dire che e' proprio la mancanza
di "autentici risultati sperimentali", di prove scientifiche, soppiantate da
"impressioni" soggettive, il motivo per cui oggi nel mondo dell'audio
troviamo tanti miti e varie amenita' non supportate da una evidenza
incontrovertibile.

Con questo non voglio polemizzare ulteriormente, sia chiaro, ne' criticare i
tuoi suggerimenti: in questi NG siamo qui tutti per confrontarci e discutere
con serenita', "noi"....
Continua a leggere su narkive:
Loading...